From: Augusto Leone <augusto.leone@mi.infn.it>
Newsgroups: milano.amministrativi_e_tecnici
Subject: Verbale Assemblea Rappresentanti Personale TTA 10/11/99
Date: Mon, 24 Jan 2000 10:21:52 +0100

Date: Fri, 21 Jan 2000 10:31:32 +0100
From: "TIZIANO FERRO - TEL. 0512095210 FAX 051249847 V.LE B. PICHAT 6/2
- 40127 BOLOGNA" <Tiziano.Ferro@bo.infn.it>

X-Vmsmail-To: @RAPPRESENTANTI.DIS
Subject: verbale Assemblea Rappresentanti Personale TTA 10/11/99 (mi
scuso per il ritardo, la prossima volta saro' piu' veloce)


VERBALE DELLA RIUNIONE RAPPRESENTANTI DEL PERSONALE T.T.A. del 10
NOVEMBRE 1999

Presenti: Tutte le Sezioni presenti tranne il CNAF

* * *

Ordine del giorno:
- Mattina
1) Relazione ultimi Consigli Direttivi
2) Relazione Ing. Enrico Bonanno, Legge 626 - Sicurezza e
responsabilita'
- Pomeriggio
3) Esperti politiche contrattuali
4) Varie ed eventuali

* * *

 INTRODUZIONE

In occasione delle celebrazioni del Giubileo, le riunioni per il
prossimo anno
non saranno tenute in Presidenza a Roma, bensi nelle varie strutture
dell'Istituto.
Informo i Rappresentanti del Personale T.T.A. delle UU.OO. di una
situazione
particolare che si e' venuta a creare presso i Laboratori Nazionali di
Frascati.
Il collega Paolo Locchi e' improvvisamente deceduto nel mese di
settembre
lasciando la moglie e un figlio. Visto il grave problema economico
venutosi a
creare si e' pensato di effettuare una raccolta, per aiutare la
famiglia.
I Rappresentanti del Personale si sono resi disponibili come riferimento
nelle
UU.OO. per la raccolta.

* * *

1) Relazione ultimi Consigli Direttivi

* 25 giugno 1999
-Desidero chiarire la motivazione del voto contrario alla delibera del
C.D.
Nonostante si siano resi disponibili 34 posti a seguito di cessazioni
dal
servizio, l'I.N.F.N. ha deciso di bandirne solo 18. Sorpreso dal fatto
che
l'Ente non senta la necessita' di coprire tutti i posti lasciati liberi,

tenendo conto che l'attivita' dell'Istituto aumenta sempre e, per quanto

riguarda la parte amministrativa, le norme ed i regolamenti sono sempre
piu'
pressanti, ho chiesto chiarimenti. Alcuni Direttori hanno dichiarato che
questo
rientrava nella loro programmazione dell'attivita' delle Unita'. Non
ritenendo
la motivazione valida, ho votato contro la delibera.

* 23 luglio 1999
-Vengono banditi una serie di concorsi per la copertura di posti vacanti
nelle
Sezioni e Laboratori, con contratto di lavoro a tempo indeterminato:
BARI  2 CTER
GENOVA 1 RICERCATORE
LECCE 1 CTER
MILANO 3 CTER
NAPOLI 1 OT
PADOVA 4 CTER
PERUGIA 1 TECNOLOGO
LNS 1 TECNOLOGO
LNGS 1 CTER
A.C. 2 C.A.

-A proposito di concorsi, durante l'ultimo C.D. del 29 ottobre 99, ho
chiesto
al Presidente quale fosse lo stato dei concorsi per Primo Tecnologo,
dato che
il concorso per i 20 posti che era programmato per il primo anno non e'
stato
ancora bandito. Il Presidente ha detto che si sta provvedendo, quindi ho
chiesto
che le procedure per il bando siano avviate il prima possibile.

* 1 ottobre 1999
-Contratto: Il Comitato di Settore ha effettuato un'ultima riunione
elaborando
un documento di linee di indirizzo alla Agenzia per la Rappresentanza
Negoziale
delle Pubbliche Amministrazioni (ARAN) per il contratto di comparto 1998
- 2001.
In tale documento viene toccato l'argomento dell'assetto giuridico del
personale
dei primi tre livelli e, per il personale dei livelli dal IV al X, i
problemi
lasciati in sospeso dalla mancata applicazione dall'art. 50 dell'attuale

contratto.
-"Trattamento economico accessorio per l'anno 1999 al Personale liv. IV
- X".
L'accordo, nato dalla trattativa tra la Delegazione dell'I.N.F.N. e le
OO.SS.,
non e' stato siglato dalla CISL RICERCA e il SNUR CGIL l'ha siglato con
riserva. Rispetto agli accordi precedenti, ci sono le seguenti
modifiche:
a) Produttivita' collettiva ed individuale: restano invariati i
coeficienti 1
e 2, mentre il coeficiente 1,9 scende a 1,8;
b) I Direttori, entro il 10 febbraio del 2000 e prima di inviare i dati
all'Amministrazione Centrale, convocano le RSU e le Rappresentanze
sindacali
territoriali, fornendo chiarimenti;
c) L'indennita' per rischi e disagi particolarmente rilevanti e'
elevata, a
partire dal 1 gennaio 1999, a L. 2.000 per giorno di presenza per il
personale
addetto prevalentemente alla saldatura meccanica ed alla preparazione di

bersagli nucleari con sostanze tossiche;
d) L'indennita' di galleria o alta quota e' attribuita, a partire dal 1
gennaio
1999, al personale dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso che svolge
anche
saltuariamente la propria attivita' all'interno delle gallerie o presso
il
Laboratorio di Campo Imperatore.

* 29 ottobre 1999
-Nei giorni 24, 25, 26 ottobre c'e' stato un incontro tra la Giunta
Esecutiva
dell' I.N.F.N. ed il Comitato di Valutazione composto da Cabibbo,
Lorenz,
Montgomery, Siemssen e Vanioli. Il Comitato ha espresso il parere che
anche
nelle Sezioni, cosi' come nei laboratori, venga istituito un Comitato
Scientifico. L'I.N.F.N. considera in modo positivo la richiesta ed ora
si
vedra' come organizzare e strutturare questi Comitati, che comunque non
saranno
uno per Sezione, ma un Comitato Scientifico seguira' piu'Sezioni.
-Il Presidente e la Giunta Esecutiva hanno avuto un primo incontro con
il
Comitato di Indirizzo di Valutazione della Ricerca (CIVR), composto da:
Garaci (Presidente), Cuccurullo, Roversi Monaco, Bagnara, Simili, Goddar
e
Casini.
Il Comitato ha avuto un approccio positivo con l'I.N.F.N. per il suo
modo di
operare e di valutarsi. Ha comunque chiesto una forma di autovalutazione

facilmente leggibile ed interpretabile anche dall'esterno da persone che
non
sono del settore.
-Rinnovo componenti Membri della Giunta Esecutiva.
Tra aprile e luglio del prossimo anno scadranno tre membri della Giunta
Esecutiva gia' rinnovati per la seconda volta.
In ordine di scadenza: Mandelli, Cerdonio, Migneco.
Il Presidente e la Giunta propongono di effettuare una votazione unica a

gennaio. Le caratteristiche dei nuovi Membri della G.E. rispecchieranno
quelle
odierne:
1) Gruppo I o II
2) Gruppo IV
3) Gruppo III -Nucleare
-Convenzioni con Universita' e Gruppi Collegati
L'I.N.F.N. intende estendere le convenzioni con:

Universita' (U) Sezione di
Politecnico (P) Riferimento

Bari (P) Bari
Alessandria (U) Torino
Brescia (U) Pavia
Siena (U) Pisa
Camerino (U) Perugia
Milano 2 (U) Milano
Modena (U) Bologna
Urbino (U) Firenze
Verona (U) LNF

-Non aggiudicazione della gara per la realizzazione di un sistema
informativo
automatizzato per l'attivita' gestionale dell'Istituto.
E' stata annullata la gara indetta con Delibera n.6348 del 29.01.1999 in
quanto
la Commissione ha ritenuto inadeguati i progetti proposti dalle ditte
partecipanti.
Esprimo preoccupazione per il fatto che questo ritardo crea un problema
per la
gestione amministrativa dell'Istituto, in quanto una nuova gara non
permettera'
di essere pronti per l'entrata in vigore dell'EURO e, soprattutto, ho
chiesto
garanzie per il personale che finora ha dato il proprio contributo nella

creazione e manutenzione di programmi tutt'ora in uso.
Il prof. Angelo Scribano garantisce che le nuove scelte saranno
indirizzate
soprattutto nella direzione di tutela del personale interno.
-E' stata approvata la Delibera per la corresponsione dell'indennita'
giornaliera presso i Laboratori Nazionali (LNL, LNF, LNS e LNGS) e la
Sezione
di Pisa (Progetto Virgo). Per i Laboratori, rispetto alle precedenti
delibere,
c'e' stato un ampliamento:
Delibera Precedente: "Attivita' connesse con la preparazione ed
esecuzione di
esperimenti da attuarsi alle macchine acceleratrici installate presso il

Laboratorio stesso."
Delibera attuale: "Attivita' connesse con la preparazione ed esecuzione
di
esperimenti di fisica subucleare, nucleare ed astropaticellare."
-Copertura di un posto per il Profilo di Collaboratore Tecnico E.R.
vacante
nella dotazione organica della Sezione di Torino, mediante trasferimento
a
richiesta, ai sensi dell'art. 49 del Regolamento del Personale
dell'I.N.F.N.,
di un dipendente di ruolo in servizio presso altre Strutture.

Interventi relativi a quanto sopra riportato.

Dopo una serie di scambi di esperienza relativa all'utilizzo dei mezzi
per la
rilevazione dell'orario di lavoro, presso le UU.OO., si auspica una
linea
comune per tutto l'I.N.F.N., mentre si stanno nuovamente creando realta'

diverse.
-Gherarducci (Pisa)
L'articolo 50 poteva risanare varie situazioni ma e' stato messo in
second'ordine. Gherarducci e' quindi turbato dal silenzio delle persone
e dei
sindacati. Chiede che cosa sia successo e perche'.
-Ferro
Questa e' una domanda che verra' rivolta alle OO.SS che saranno presenti
nel
pomeriggio. E' comunque importante far presente alle OO.SS che
l'articolo 50 e'
un punto fondamentale per il personale T.A..
-Varisano (L.N.S.)
Suggerisce di stimolare De Biase, non piu' Rapprentante Nazionale del
Personale
T.T.A., ma attualmente rappresentante del sindacato, affinche'
l'articolo 50
venga risanato col nuovo contratto di lavoro.
-O. Brunasco (Torino) e Rossella (Pavia)
Entrambi dimostrono serie preoccupazioni per la Polizza INA. Premono che
venga
fatto qualcosa quanto prima per estendere la polizza agli assunti
successivamente al 23 dicembre 1993.

* * *

2) Relazione Ing. Enrico Bonanno, Legge 626 -Sicurezza e responsabilita'

L'Ing. Bonanno ha dato il suo contributo presentando il seguente
programma,
avvalendosi anche della collaborazione di alcuni colleghi:
L'attuazione del D.lg.vo 626/94 presso l'INFN      ing.   E. Bonanno
Quadro normativo sui Dirigenti ed i preposti       dott.  P. Villani
Il Regolamento Generale per la Sicurezza e
l'Igiene nelle attivita' sperimentali              ing.   D. Franciotti
Formazione: recenti iniziative della Commissione
Nazionale Igiene e Sicurezza      dott.  F. Celletti

Alla fine del seminario i relatori hanno reso disponibile il materiale
utilizzato nella esposizione, che e' stato distribuito tra i presenti.
Dalle relazioni e' emerso in modo chiaro, la responsabilita' dei
Direttori, dei
Preposti e dei Responsabili dei Servizi.
Ho voluto far presente l'assenza di una copertura assicurativa per
Responsabilita' Civile per il personale appartenente ai livelli IV - X e
che
questo problema deve essere fatto presente alle OO.SS.
Altro problema sollevato e' stato sulla certificazione CE per le
macchine
costruite nelle nostre Sedi. Alcune Sezioni hanno fatto ricorso ad una
ditta
che ha rilasciato la certificazione.

* * *

3) Esperti politiche contrattuali. OO.SS.

Sono intervenuti G. De Biase della CISL RICERCA, E. Favero della
SNUR-CGIL e
A. Maresci della UIL-PA. Oltre al rinnovo contrattuale, nella mattinata
i
Rappresentanti del Personale T.T.A. hanno sollevato i seguenti problemi:

a) Polizza INA: estensione della polizza anche agli assunti dopo il 23
dicembre
1993.
b) Copertura assicurativa per Responsabilita' Civile anche per i livelli
IV -X
livello con incarico di responsabilita', come per i primi tre livelli.
c) art. 50 CCNL

G. De Biase
Presenta la novita' della giornata: l'"Ipotesi di piattaforma Unitaria",
testo
concordato dalla CGIL-CISL-UIL, firmata durante la notte che commenta ed
espone.
L'accordo raggiunto che prevede di mantenere la struttura ordinamentale
della
legge 171 con alcune modifiche:
- abolizione del X livello
- decontingentamento dei livelli
- possibilita' di passaggio di profilo per i livelli apicali con
superamento
del limite del titolo di studio, all'interno dei livelli IV - X
- introduzione di gradini economici per i livelli apicali
- ricontrattazione dell'orario di lavoro
- attivazione piena della previdenza complementare
Per rispondere alle problematiche del punto a) De Biase dichiara un
impegno
personale per la risoluzione del problema degli assunti dopo il dicembre
1993.
E' fatto presente che l'aumento retributivo fissato per il biennio 98/99
e
pari al 4,1%.

E. Favero
La piattaforma e' frutto di un compromesso ma non accontenta tutti.
-Ordinamento:
Bisogna prendere in considerazione gli articoli 50 e 59 del vecchio
contratto.
Bisogna cercare di far crescere il personale professionalmente
abbattendo i
contingentamenti in quanto, per il momento, troppo limitativi. Inoltre
bisogna
puntare gli sforzi verso il prolungamento del percorso economico per il
personale degli attuali livelli IV al X, attraverso l'introduzione di
gradini
economici all'apicale del profilo, simili, nei tempi e nel numero, a
quelli dei
primi tre livelli.
Cio' che manca nella piattaforma e' il superamento del titolo di studio,
tenendo
conto della professionalita' del personale.
-Orario:
Si mantiene o laddove non previsto si introduce il concetto di "banca
del tempo"
limitata ad un eccesso/difetto di 40 ore all'interno del quale il
dipendente
gestisce la propria flessibilita'. Altre forme di flessibilita' e
articolazione
dell'orario di lavoro potranno esere individuate attraverso la
contrattazione
integrativa.
-Polizza INA:
Questa problematica verra' discussa non appena ci sara' il rinnovo del
contratto. Vanno studiate forme di polizza integrativa.

A. Maresci
E' contento del fatto che sia stata siglata una piattaforma unitaria.
Gli
preme pero' di mandare questo documento quanto prima all'ARAN per
mettere a
frutto quanto meditato e scritto. Cio' che manca nel documento e' la
parte
economica ed una divisione in articoli.
Comferma quanto detto da De Biase e Favero, negli interventi precedenti,
su i
cambiamenti nella piattaforma.
Problema del precariato da superare.

Interventi

-Giacinti (LNF)
Chiede perche' l'I.N.F.N. non ha dato l'indennita' di vacanza
contrattuale.
-Leone (Lecce)
a) Concorsi: difficolta' a valutare e verificare una persona.

-Favero - De Biase - Maresci
a) Le OO.SS ritengono che al personale spetti la vacanza contrattuale e
per i
concorsi interni si stanno impegnando affinche' sia garantito
trasparenza ed
equita'.
- A. Leone (Milano)
Richiede che l'anzianita' di servizio nei livelli sia riconosciuto
maggiormente nei concorsi.
Per quanto riguarda la formazione del personale, molti sono i soldi
spesi
dall'I.N.F.N., ma al dipendente non viene rilasciato alcun certificato,
utile
successivamente sia per i concorsi interni che verso l'esterno.
Necessita' di produrre qualche riga di chiarimento sull'orario di lavoro
per
le trasferte.

- De Biase
L'I.N.F.N. ha dedicato solo una persona in Amministrazione Centrale per
seguire
l'organizzazione dei corsi e non e' sufficiente.
- Pecoraro (LNF)
Chiede quanto tempo ci vuole per stabilire la piattaforma.
- Rossella (Pavia)
Chiede come sia stato risolto il problema inerente alla Polizza INA per
gli
assunti dopo il 23 dicembre 1993. L'I.N.F.N. dovrebbe aumentare i fondi
per le
nuove assicurazioni.
-Varisano (LNS)
Visto che i posti disponibili dei concorsi interni, per il passaggio di
livello, sono limitati, richiede il superamento di tali limiti in modo
che
abbiano maggiori possibilita' di passare di livello.

- Favero - Maresci
In risposta a Varisano, rispondono dicendo che si cerchera' di fare in
modo di
superare i contingentamenti nei livelli. La piattaforma prevede una fase
di
primo inquadramento con: punto b): "possibilita' di ricollocazione in
altro
profilo, a parita' di livelli, sulla base della coerenza tra profili
professionali e attivita' svolte dai dipendenti, attraverso una verifica
delle
stesse con modalita' da definire in sede di contrattazione integrativa";

punto c): "... soluzione ... ad annosi problemi che derivano dalla
eccessiva
durata dei tempi medi di permanenza nei livelli del personale ..."
-De Biase
In risposta a Rossella sulla Polizza INA, bisogna rivedere la
situazione. Si
dovra' trovare una soluzione o con l'estenzione della Polizza INA a
tutti o
con nuove forme di Polizza integrativa. E' un tema delicato ma va
affrontato.

-Rana (Bari)
Vorrebbe che il nuovo contratto eliminasse le disparita' tra tecnici ed
amministrativi.

- Maresci
Non si puo' eliminare la disparita' perche' questo contratto e' la
continuazione
del DPR 171. L'unica modifica e' la possibilita' di accesso dall'esterno
al 4
livello CTER con un'esperienza lavorativa documentata di almeno otto
anni in
analoghe mansioni.
-De Biase
Poiche' ritiene importante il ruolo che l'Ente puo' svolgere in fase di
rinnovo
del contratto, pensa opportuno che i Rappresentanti del Personale
esercitino
la dovuta pressione anche sull'Ente. In particolare dovrebbe essere
chiarita
la posizione del Comitato di Settore, del quale fa parte anche il
Presidente,
che ritiene che a tutti i livelli si acceda con un concorso pubblico.

- Leone (Lecce)
Richiede una maggior cura per la formazione del personale utilizzando
anche
fondi CE. "E' importante essere formati per formare altre persone".

La riunione finisce alle ore 17.30





   Il Rappresentante Nazionale del Personale T.T.A.
     Tiziano Ferro