From: Daniele Pedrini <Daniele.Pedrini@mi.infn.it>
Newsgroups: milano.ricercatori
Subject: Assemblea INFN per discutere dell'elezione del presidente INFN
Date: Mon, 27 Oct 2003 17:07:31 +0100

Cari colleghi e maestri,
    nella riunione del 21 Ottobre del personale dipendente e associato
convocata dal direttore di sezione di Milano per discutere della
rosa di candidati alla presidenza INFN, gli interventi hanno
riguardato sia la procedura, che la definizione delle caratteristiche
generali di un buon presidente, che i particolari di alcune
candidature.
Dagli interventi e' emerso un largo consenso sull'opportunita' di
avere un presidente di alta caratura scientifica, perche' e' una
ricetta che ha funzionato nel passato, che rende piu' faticosa la
ricusazione a livello ministeriale e che, soprattutto, da' garanzie
sulla guida scientifica dell'ente, non solo e non tanto nella
conduzione dei programmi in corso, quanto nell'impostazione delle
linee di ricerca di medio-lungo termine.
Vi e' stato altresi' chi ha sottolineato che e' importante che il
presidente si sappia muovere a livello manageriale-amministrativo,
ma si e' anche notato che il presidente e' affiancato da una giunta
esecutiva e da una dirigenza amministrativa che sono in grado di
gestire il quotidiano.
Si sono discussi numerosi nomi, individuando, tra quelli proposti ed
emersi anche da indicazioni di altre sedi, quelli che soddisfacessero
almeno uno dei requisiti precedenti. L'opinione prevalente, alla fine,
e' sembrata spingere in direzione di un candidato dal curriculum
scientifico inattaccabile.
Il direttore si e' riservato di riflettere ulteriormente sui nomi da
indicare nel direttivo del 31/10, ritenendo sufficienti per la
formazione di una rosa le indicazioni dell'assemblea.

Molto cordialmente,
         Daniele Pedrini e Tommaso Tabarelli