Disposizioni vigenti e normative interne per le Missioni INFN (Da aggiornare - Novembre 2012)

Il presente promemoria riassume le disposizioni vigenti ed alcune direttive interne.

Per una corretta evasione della richiesta e per consentire che le diverse operazioni connesse possano avere luogo in tempo utile, si ricorda di:

1. AUTORIZZAZIONE A SVOLGERE LA MISSIONE

Le richieste di autorizzazione a svolgere la missione, vanno presentate con sufficiente anticipo, in quanto vanno autorizzate dal Direttore PREVENTIVAMENTE e, per quelle che necessitano dell'autorizzazione del Presidente, la richiesta di autorizzazione va presentata almeno 20 giorni prima dalla partenza prevista.

dal Presidente:


N.B.: I laureandi e perfezionandi che si recano presso i Laboratori Esteri, sono autorizzati a restare negli stessi, solo ed esclusivamente, per il periodo che il Presidente ha autorizzato.

2. ANTICIPAZIONI

Si può anticipare :

3. ASSICURAZIONI INFORTUNI

L'ufficio Missioni provvede a comunicare all'INAIL il periodo di permanenza all'estero dei dipendenti INFN, ai fini dell'assicurazione infortuni sul lavoro e, pertanto, la consegna della richiesta di autorizzazione alla missione deve avvenire in tempo utile per " la notifica".

Per le missioni negli USA il personale dipendente ed assimilato , per poter usufruire dell'assistenza sanitaria, deve presentare richiesta all'Ufficio missioni con almeno una settimana d'anticipo, in quanto vanno comunicati con FAX e con lettera, al Consolato Italiano presso lo Stato del luogo della missione, i dati relativi alla missione.

Per l'assistenza sanitaria nei Paesi della Comunità Europea, il dipendente deve rivolgersi alla propria Azienda ASL, per il rilascio del MODELLO E/111.

Per l'assistenza Sanitaria presso i Paesi extra-comunitari, si consiglia di chiedere alla propria Azienda ASL, quali sono le procedure consigliate in caso di necessità di prestazioni sanitarie.

4. VIAGGIO

È consentito l'uso di tutti i mezzi di trasporto pubblico con le seguenti modalità:

5. LIQUIDAZIONE

Comprende il rimborso delle spese sostenute, l'indennità chilometrica (nel caso di utilizzo dell'auto propria) e la diaria (non esiste più per le missioni interne). SI ricorda che  la normativa presente non comprende più l'indennità supplementare relativa al costo del biglietto di viaggio

6. RIMBORSO SPESE

Tutte le spese ammesse al rimborso devono essere documentate con documenti fiscali in originale (fatture, scontrini, biglietti, etc. compreso i biglietti prenotati tramite CISALPINA). Nel caso in cui non si presenta alcun biglietto (per esempio il viaggio con mezzo proprio non autorizzato) è corrisposto il costo nella classe più economica.
La disposizione in questione, ovviamente,  non e ‘ applicabile nel caso in cui il viaggio sia stato effettuato con mezzi gratuiti.

Spese di viaggio: sono rimborsabili tutti i biglietti dei mezzi pubblici di linea, urbani  e non urbani, suppl. rapidi, suppl. posti letto, pedaggi autostradali e spese di benzina in caso di utilizzo dell'auto della Sezione ed autonoleggio.
Sono esclusi dal rimborso, tutte le soprattasse e le penalità. Nel caso non sia indicato il costo del viaggio sul biglietto, bisogna allegare una dichiarazione dell'agenzia, indicante l'importo.

 

·        INDENNITÀ

 

·        DIARIA all'estero:
È rimborsata la diaria intera o, a richiesta dell'interessato, le spese di albergo con la diaria abbattuta di 1/3. È possibile inoltre su dichiarazione dell'interessato:

·        Si ricorda che, con lettera n. 2861/60/9 del 17/7/90, il Presidente ha stabilito che le missioni al CERN sono svolte presso Prevessin (Francia).

·        In caso di permanenza continuativa nella località estera di oltre 180 gg., la diaria viene abbattuta del 25%. L'abbattimento viene tolto dopo 30 gg. continuativi d'interruzione della missione, cioè di effettivo servizio in sede.


Per il personale con incarico di associazione scientifica o tecnologica in posizione di: