REGOLAMENTO PER L’USO DI SPAZI DA PARTE DEL PERSONALE INFN A RIPOSO

Premesse:

1)
Avendo il Dipartimento di Fisica dell'Università emanato un regolamento per l'uso degli spazi da parte del personale a riposo
2)
prendendo atto che la Convenzione in corso con l'Università definisce con precisione gli spazi del Dipartimento che risultano assegnati all'INFN

in analogia al menzionato regolamento del Dipartimento, la Direzione INFN dispone quanto segue:

Gli spazi del Dipartimento (studi e laboratori) correntemente assegnati al personale INFN in servizio (così come risultanti dall’allegato alla Convenzione in atto) rientrano nella disponibilità del Direttore di Sezione al momento della cessazione del servizio stesso.

La Sezione INFN riconosce che i pensionati che desiderano proseguire la propria attività di ricerca e la propria collaborazione con altri membri della Sezione o del Dipartimento possono costituire una risorsa preziosa. Il Direttore di Sezione pertanto, d’intesa con la Direzione del Dipartimento, cercherà di fornire ai pensionati la possibilità di frequentare la struttura per la prosecuzione dell’attività di ricerca compatibilmente con la programmazione scientifica della Sezione e del Dipartimento e con le risorse disponibili,

Alla cessazione dal servizio, il Direttore informa per iscritto gli interessati riguardo la necessità di rendere disponibili gli spazi precedentemente occupati (studi e laboratori) entro un termine di 3 mesi. Nel contempo, informa gli interessati del fatto che, qualora essi intendano proseguire la propria attività di ricerca, dovranno fare richiesta per l'assegnazione di nuovi spazi, indirizzata al Direttore di Sezione medesimo. Tali spazi saranno appositamente destinati ed identificati dal Direttore di Sezione, sentito il parere dei Coordinatori e verificando le necessità effettive dei gruppi, compatibilmente con le necessità della Sezione e in accordo con il Dipartimento. Allo stesso tempo, gli interessati dovranno chiedere di essere riconosciuti dal Dipartimento come volontari frequentatori oppure richiedere all’INFN, tramite il Direttore di Sezione, il riconoscimento dell’Associazione Senior.

Gli studi da assegnare al personale fuori servizio non potranno superare il 20% del totale. Essi saranno quindi preferibilmente individuati in locali che permettano la condivisione da parte di almeno due frequentatori, soprattutto in caso di frequentazione sporadica.

Tali studi dovranno permettere il proseguimento della attività dell’interessato ma, di norma, possono non coincidere con quelli originariamente occupati.

Il Direttore di Sezione, sentito il parere dei Coordinatori e dei Responsabili di Attività, può lasciare assegnati ad una attività di ricerca i laboratori di cui era responsabile il pensionato in relazione alla presenza di personale strutturato continuatore dell'attività di ricerca stessa.

L'assegnazione di studi al personale fuori servizio ha la durata di un anno solare, ed è rinnovabile di anno in anno in presenza di attività di ricerca svolta nell’anno precedente.

Il presente regolamento si applica anche ai pensionati che attualmente hanno spazi in dotazione e vale anche per i dipendenti a riposo che hanno, o avranno, l’Associazione Senior all’INFN. Il Direttore informerà gli interessati con le stesse modalità descritte in precedenza.

Il monitoraggio degli spazi è affidato ad un organismo misto Dipartimento-Sezione INFN. Il Direttore di Sezione nominerà a tale scopo un delegato per questo ufficio.

Il Direttore di Sezione:

G. Battistoni